Informazioni generali su CAI 906

Il sentiero CAI 906

Ecco alcune brevi informazioni su come accedere al tratto di sentiero già aperto che permette di raggiungere Parco Cavaioni, non ancora direttamente da Bologna, ma dalla chiesa di S. Michele di Gaibola.

Il sentiero CAI 906, percorrendo il fondovalle del torrente Ravone, dovrebbe collegare direttamente Bologna (via di Ravone) con Parco Cavaioni.

Al momento è aperto solo il tratto finale, quindi per raggiungere Cavaioni dalla città occorre partire da circa metà della valle, dalla chiesa di S. Michele di Gaibola. Questo punto può essere raggiunto con mezzi propri oppure con il nuovo sentiero CAI 904 (infomarsi prima perchè non ancora completamente terminato).

Poco prima della chiesa di Gaibola, in prossimità dell’incrocio di via di Gaibola con via dei Pozzetti, seguire i segni CAI (bianchi e rossi) per il sentiero 900. Passare sul lato di una sbarra e seguire una stradina sterrata privata  fino alla cabina Enel, poi lasciare la strada e proseguire verso lo spiazzo di un ex cava di gesso, fino ad arrivare ad un pilone dell’alta tensione.

Da li in poi seguire i segni CAI del sentiero 900 che, ben segnalato, scende verso il fondovalle del Ravone, attraversando prima la scenografica zona dei gessi e poi zone di prati e bosco. Una volta giunti nell’ampio fondovalle troverete le indicazioni del sentiero 906, che risalendo il torrente Ravone, vi porterà fino a Parco Cavaioni.

La durata del percorso dalla chiesa di Gaibola fino a Cavaioni è di circa 1.50 h. 
Da evitare durante le ore centrali delle giornate estive, vista la presenza di alcuni tratti senza vegetazione e fortemente esposti al sole.
Non ci sono fontane lungo il percorso.

 

Richiedi informazioni



CAPTCHA *
Concedo il consenso | privacy *
Iscrizione alla newsletter

Informativa estesa sull'uso dei cookies