A soli 8 minuti da Porta San Mamolo si trova Ca’ Shin, un casolare reinventato che sposa la cucina genuina di Ivan Poletti!

Scopri il Ristorante e la Location!

Parco Cavaioni RINASCE PER BOLOGNA.

Ancora una volta vogliamo crederci Possiamo trasformare il pericoloso e fatiscente campo da Basket del parco in un nuovo campo da basket sicuro e accessibile a tutti e la oramai distrutta pista di pattinaggio in un piccolo anfiteatro dove far spettacolo e cultura. Tutto questo puo' accadere grazie al NOSTRO E VOSTRO voto. Ogni quartiere ha a disposizione risorse da destinare ad alcune aree della città'. Quest'anno sono i colli ad esserne beneficiari.

Vota il progetto VIVI I COLLI VIVI e continueremo a far rinascere Parco Cavaioni.

Non basta cliccare su “vota”, ma bisogna effettuare l’accesso e selezionare il progetto!

Votare è semplice:
1. Effettua l’accesso
https://bit.ly/vivaicollivivi con l’account FedERA, Social o Rete Civica.
2. Scorri in basso e clicca sul pulsante blu “vota!”
3. Indica per quale quartiere voti (Santo Stefano) e per quale
motivo voti
4. Clicca sul progetto “Viva i colli Vivi” e clicca su “avanti”
5. Convalida il voto secondo i passaggi indicati
6. Conferma la tua scelta (e dillo a tutti i tuoi amici)!

 

Scopri la nostra storia

La Location per il tuo evento

Servizi

Ca’ Shin si propone come location per eventi privati e aziendali


Perchè scegliere Ca’ Shin?

Ca’ Shin è  una location innovativa all’insegna della Green Economy.

Ca’ Shin è  un luogo d’ispirazione dove ogni dettaglio è stato creato con materiali ecosostenibili.

Ca’ Shin è una storia da raccontare ed è il risultato di una collaborazione tra cittadini che si sono autofinanziati per ridare vita ad un luogo molto caro ai bolognesi. 

Contattaci ora per info e prenotazioni


Iscrizione alla newsletter

Il nostro progetto

SU DI NOI

A Parco Cavaioni, a 10 minuti dal centro di Bologna, si trova Cà Shin, 
uno spazio pensato per grandi e bambini, ideato  dalla 
cooperativa sociale Le Ali.
 

Questo progetto è il frutto del lavoro di tante persone che hanno voluto unire le loro diverse competenze e capacità nella convinzione che “il tutto è più della somma delle parti”. L'intento è quello di mettere in contatto le persone con la natura, occupandosi di ecosostenibilità e innovazione, facendo riscoprire antichi modi di coltivare e di mangiare, seguendo il ciclo delle stagioni e rispettando i ritmi naturali delle cose, affiancando tecnologia e innovazione nella tutela e salvaguardia dell'ambiente.